TOUR DEI CASTELLI NEI BORGHI PIÙ BELLI D’ITALIA – HOTEL 2 NOTTI + 2 CENE + BIGLIETTO TRENO STORICO + VISITE GUIDATE

TOUR DEI CASTELLI NEI BORGHI PIÙ BELLI D’ITALIA

NOVITÀ  2024 – IN PROMOZIONE!

.HOTEL 2 NOTTI + 2 CENE + BIGLIETTO TRENO STORICO + VISITE GUIDATE 

.

PARTENZE DISPONIBILI ITINERARIO SULMONA – PALENA – ROCCARASO A/R 

11 AGOSTO 

25 AGOSTO 

 

STRUTTURE DISPONIBILI:

HOTEL*** AL CENTRO DI SULMONA – HOTEL ARMANDO’S 

Posizione centrale, situato a pochi metri dal centro storico. Atmosfera cordiale e confortevole. Ristorante convenzionato esterno.

HOTEL**** A SULMONA – HOTEL MEETING SANTACROCE****

A qualche minuto dal centro di Sulmona. La tipologia di camera Classic, modesta negli spazi, vanta semplicità, confort e comodità. Le camere classiche di cui dispone la struttura sono 50, ognuna dotata di: Tv Lcd, connessione WI-FI, telefono diretto, minibar, scrivania, asciugacapelli, cassaforte, doccia o vasca e set cortesia.

 

ATTENZIONE: In caso di mancata disponibilità la struttura verrà sostituita con una di pari categoria. Indicare la struttura preferita nelle note al momento della conferma della prenotazione, dopo aver cliccato su prenota ora.

 

PER PRENOTARE CLICCA SULLA DATA IN CUI VUOI PARTIRE IN TRENO STORICO. Es. cliccando sulla data del 11 agosto arriverete a Sulmona per la visita guidata del 10 agosto e partirete in treno storico nella giornata del 11 agosto.  Pernottamento previsto nella notte del 10 agosto e del 11 agosto.

.

.Programma di viaggio

1 ̊ Giorno

Ore 15.30 arrivo a Pacentro, caratteristico paese di origine medievale situato alle pendici del Monte Morrone, perfettamente conservato nella sua pianta originale

Perché visitare Pacentro?

  1. Uno dei Borghi più Belli d’Italia. Architettura medievale. Il centro storico è caratterizzato da stradine strette, piazzette accoglienti, case in pietra e edifici storici. Le stradine tortuose e i vicoli acciottolati creano un’atmosfera unica che sembra riportare indietro nel tempo.
  2. Castello Medievale. Il Castello Caldora, situato nel cuore del centro storico, è sicuramente la più imponente struttura di Pacentro. Il castello, costruito nel XIII secolo, è caratterizzato da due torri ben conservate e rappresenta un simbolo importante della storia dell’intero territorio. Con la visita del castello si gode di una spettacolare vista panoramica su tutta la Conca Peligna.

Arrivo in hotel a Popoli per check in, cena e pernottamento

2^ Giorno 

Colazione

Partenza viaggio in treno storico a/r 

Ritrovo in stazione a Sulmona, binario 1, ore 8.30 circa.

8.40 Partenza da Sulmona, itinerario panoramico risalendo la Valle Peligna, verso la Maiella, superando Pettorano sul Gizio e Cansano.

9.40 – Arrivo alla stazione di Campo di Giove per una prima sosta intermedia libera in paese. Dalla stazione si raggiunge l’abitato in pochi minuti a piedi, caratterizzato da un centro storico di grande bellezza tra vicoli, piazzette, archi, antichi palazzi e edifici religiosi. Sulla sommità del paese belvedere di affaccio su tutta la catena montuosa del Morrone e della Maiella, dove sorge la splendida Big Bench, la panchina gigante panoramica.

11.00 – Partenza del treno storico dalla stazione di Campo di Giove.

11.20 – Arrivo alla stazione di Palena per una seconda sosta intermedia in uno dei luoghi più affascinati di tutta la tratta: la stazione posta sul valico della Forchetta a quasi 1300 metri di quota, con il grande orizzonte circostante degli Altipiani Maggiori d’Abruzzo. Sul posto mercatino con servizio ristoro, prodotti tipici e lavorazioni artigianali.

Discesa in bus navetta riservato per il centro storico di PALENA per visita guidata del centro storico, il suo CASTEL FORTE e il caratteristico Teatro Ettore Maria Margadonna (Teatro Aventino). 

Perché visitare Palena?

  1. Uno dei Borghi più Belli d’Italia. Prezioso scrigno di natura, premiato con il prestigioso riconoscimento nel 2023. Palena è un piccolo abitato di origine altomedievale. In alto è dominato dalla roccaforte del castello ducale dell’XI secolo, mentre nel cuore del centro si trova il piccolo Teatro Ettore Maria Margadonna (Teatro Aventino). Riserva scorci caratteristici, archi e portali e, salendo sul monte Porrara, è possibile godere di un bellissimo panorama.
  2. Castello Medievale.  Il Castel Forte è posto sul punto più alto dell’abitato e spicca nel contesto del paese per la sua mole.Questa antica roccaforte, caratterizzata da file di ampie finestre e dalla loggetta, ricorda una residenza nobiliare. La Torretta di Controllo fu costruita circa nel 1956, nel piazzale del cortile del castello ducale, con l’aggiunta di merlature, di quattro orologi per ciascuna facciata, e una cella campanaria sulla sommità per suonare le ore. Nel 1216 il Castello ospitò San Francesco d’Assisi in viaggio da Guardiagrele a Castelvecchio Subequo. Terribili sono le leggende sulle prigioni del maniero. Nei sotterranei del Castello sul pavimento è ancora visibile il “trabocchetto” un orrido buco dove venivano introdotti i condannati a morte che precipitavano dalla roccia per circa quaranta metri. Il castello Ducale è oggi sede del Museo Geopaleontologico Alto Aventino,  e della “Casa degli artisti e degli uomini illustri di Palena”. Nel castello vengono periodicamente organizzate attività didattiche e ludiche per bambini su temi legati proprio alla conoscenza del territorio. I visitatori del borgo possono lasciare i figli al castello per partecipare alle varie iniziative proposte giorno per giorno e prendere contemporaneamente parte ad altre attività dedicate agli adulti.

17.20 – Partenza del treno storico dalla stazione Palena (17.20-17.25).

18.30 – Rientro finale a Sulmona

Cena e sistemazione in Hotel.

 

3^ Giorno 

Colazione

10.00 Visita di Pettorano sul Gizio.

Perché visitare Pettorano sul Gizio?

  1. Uno dei Borghi più Belli d’Italia. Un piccolo borgo medievale in provincia dell’Aquila, a poca distanza da Sulmona, arroccato su uno sperone di roccia tra il fiume Gizio e i boschi, in un paesaggio da fiaba nel cuore del Parco Maiella. La particolarità di questa pittoresca località, con le sue caratteristiche porte di accesso (Porta San Nicola, Mulino, Santa Margherita, San Marco e Cencio) e i preziosi palazzi gentilizi, è che il suo centro storico rientra totalmente nel perimetro della Riserva Naturale Regionale Monte Genzana Alto Gizio. Un susseguirsi di boschi di roverelle e carpini macchia le altitudini mentre imponenti faggete e abetine abbracciano il Monte Genziana fino alle suggestive praterie sulle sue sommità. Un ambiente naturale complesso e variegato che custodisce uno straordinario patrimonio di biodiversità e rappresenta un corridoio di collegamento per gli scambi faunistici tra il Parco Nazionale d’Abruzzo, Lazio e Molise e il Parco Nazionale della Maiella.
  2. Castello Medievale. Girovagando per le vie del borgo vi imbatterete nelle sue architetture settecentesche e nel maestoso Castello Cantelmo, eretto nell’XI secolo, parzialmente trasformato in una moderna struttura espositiva per mostre, esposizioni temporanee e concorsi fotografici e oggi sede del centro visite della Riserva Naturale Regionale Monte Genzana Alto Gizio. Altra tappa obbligata è il Palazzo Ducale, in origine dimora dei Cantelmo, che conserva ancora il suo fascino. Attraverso un passaggio dalla volta a botte si accede al cortile, oggi divenuto piazza Zannelli, dove si conserva una fontana dai motivi vegetali posta da Fabrizio II Cantelmo e che è considerata oggi una delle piazzette più pittoresche d’Abruzzo. Tra le chiese meritano una visita la Chiesa di San Dionisio, di origini medievali, e la Chiesa di Santa Margherita.

11.30 Ripartenza direzione l’Aquila

12.30/13.00  Pranzo libero

14.30 Visita del centro storico de l’Aquila, una delle città più importanti del Centro Italia che conquista ogni visitatore con il suo fascino e la tenacia dei suoi abitanti, che dopo i lunghi e dolorosi anni dopo il terremoto hanno riconsegnato al mondo intero lo splendore di una città che può fregiarsi di un immenso patrimonio storico, architettonico ed artistico.
Basiliche, chiese, palazzi ed edifici, un meraviglioso ambiente naturale e una lunga storia, questa è L’Aquila.
Dal punto di vista urbanistico L’Aquila è caratterizzata da due strade principali, Corso Vittorio Emanuele II e Corso Umberto I, che si incrociano perpendicolarmente e si incontrano in un punto noto come i Quattro Cantoni.
La città continua giorno dopo giorno a recuperare il suo patrimonio: il terremoto del 2009 non è stato l’unico nella sua storia, sia nel 1461 che nel 1703 due eventi sismici ne hanno radicalmente segnato il destino, forgiando il carattere e l’ossatura degli aquilani e dello spirito stesso che si respira.
Oggi, L’Aquila è tornata ad essere la meta di viaggio in Abruzzo più richiesta ed apprezzata, regalando ai visitatori momenti di ineguagliabile bellezza e spiritualità.

Ripartenza a fine visita guidata, entro le ore 17.30 / 18.00.

 

Quotazione di viaggio 3 Giorni 2 Notti

Quota adulto in camera doppia/matrimoniale:  309,00 Euro anzichè 335,00 Euro 
Quota bambino 4-12 anni non compiuti: 258 Euro anzichè 265 Euro 
0-3 anni ammessi a bordo treno gratuitamente senza posto a sedere (da tenere in braccio), nella misura massima di uno per ogni adulto accompagnatore e solo se appartenente allo stesso nucleo familiare. Altri servizi e pasti consumati vanno saldati direttamente in hotel.
Supplemento singola: 21 Euro a notte

.

La quota comprende:

n. 2 pernottamenti in Hotel.

n. 2 colazioni.

n. 2 cene (3 portate e bevande incluse acqua e 1/4 vino).

n. 1 visita guidata di Pacentro e del Castello Caldora (incluso costo ingresso Castello).

n. 1 viaggio in treno storico giornaliero A/R con musica itinerante in carrozza e guida a bordo.

n. 1 servizio bus navetta riservato A/R per visita guidata di Palena (attività da svolgere durante il viaggio in treno storico).

n. 1 visita guidata del centro storico di Palena e del Castello.

n. 1 visita guidata di Pettorano sul Gizio e del Castello Cantelmo (inclusi costi di ingresso).

n. 1 visita guidata della città di L’Aquila.

 

.La quota non comprende:

Tassa di soggiorno dove prevista di €1,50 a notte

Trasferimenti bus/navetta nella città di Sulmona

.

CLICCANDO QUI puoi consultare le condizioni di viaggio e le politiche di cancellazione

CLICCANDO QUI puoi consultare informazioni utili e consigli di viaggio

.

MODALITA’ DI PRENOTAZIONE

1. Inserisci nel calendario la data del viaggio in treno storico.

2. Inserisci il numero di adulti e di bambini.

3. Clicca su procedi con l’acquisto.

4. Inserisci nelle note: il giorno di arrivo in Hotel e l’attività scelta da poter svolgere durante il viaggio in treno storico.

5. Riceverai entro 48 ore la documentazione di viaggio al tuo indirizzo mail.

CONFIGURA IL TUO VIAGGIO

309.00

Costo a persona (adulto)

SELEZIONA LA PARTENZA IN TRENO STORICO:
  • 11 Agosto 2024
  • 25 Agosto 2024
Totale: 309
RICHIEDI MAGGIORI INFORMAZIONI

Un viaggio unico
e più responsabile organizzato in collaborazione con le migliori aziende locali

RESTA AGGIORNATO ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

Aggiungi le Attività da svolgere prima o dopo il viaggio in treno storico

Contatti

• Piazzetta del Rosario, 3 – Palena (CH)
• Via Angeloni, 45 – Sulmona (AQ)

Telefono: +39 0872 222 199
+39 0864 950 555

WhatsApp: +39 0872222199

Mail: info@ferroviadeiparchi.it

Mail gruppi e agenzie: gruppi@ferroviadeiparchi.it

NEWSLETTER

Se vuoi essere tra i primi a conoscere le date di viaggio, ricevere informazioni su tutte le nostre offerte, promozioni ed eventi, iscriviti alla nostra Newsletter!

Copyright 2018-2023 Soc. Coop.Pallenium Tourism&Service s.r.l.
Agenzia Viaggi e Tour Operator – licenza n. 145820 – P.IVA:02469820696